Era una torrida estate jesina, e il nostro CEO Michele Mosca, annoiato dalla piatta estate campagnola, viene colto da un’intuizione che si rivelerà provvidenziale: “e se mettessi su un torneo di basket estivo? Così a caso, per ride e per scherzà”. È in questo modo, “per ride e per scherzà”, che inizia il magico viaggio del torneo TheCanestreet.

È così che il nostro eroe inizia a guardarsi intorno, e mette insieme il suo team personale di Avengers del basket dilettantistico. Insieme a Michele, nel primo anno di attività il CaneStaff comprendeva Federico Rossetti, Lorenzo Fava, Giorgia Barchiesi e Riccardo Maldini.

È così che dal nulla iniziammo a metter su una pagina Instagram, parlarne con altri colleghi cestisti e spargere la voce. Ed è così che nel mezzo dell’estate 2018 iniziò la prima edizione, nella location della Parrocchia San Sebastiano (non a caso, di fronte casa di Michele).

In concomitanza al torneo, la mente malata degli organizzatori partorì l’idea di giocare un three-point Contest, che passò alla storia come “Qualcosa dal carrello??” (riferimenti a parodie di film famosi completamente casuali). Cosa molto divertente di questo contest, è che effettivamente utilizzammo dei veri carrelli per raccogliere i palloni da basket. Livelli altissimi già da allora

Albo d’oro 2018

L’edizione 2018 fu espugnata dalla squadra degli Aleciotti da Tre Punti, composta da Matteo Sebastianelli, Federico Rossetti, Samuele Schiavoni e, least but not last Samuele Moretti.

Vincitori della prima edizione del canestreet.

Primo vincitore di Qualcosa dal Carrello fu invece Tommaso Martellini, che si portò a casa tra le altre cose uno dei trofei più seri che abbiamo avuto nelle varie edizioni del Canestreet.

Vincitore della prima edizione di Qualcosa dal Carrello.

Leave a Reply

Your email address will not be published.